Vuoi contattarci per avere informazioni?
Tel. +39 389 46.53.791 - 328 23.77.105 - 327 03.83.410 (Dott.ssa Dambra)
Email info@lareteditutti.org
Scrivi a direttoresanitario@lareteditutti.org per informazioni e dubbi riguardo la donazione
Orari donazioni:
CTO dal lunedi al venerdì - dalle 8:00am alle 11:30am - S.Eugenio dal lunedì alla domenica stesso orario - Osp. Pertini Lun. - Sab. 8:00 - 12:00 Dom. 8:00 - 11:00 (edificio "A" piano -1) - S.Andrea Lun. - Dom. 8:00 - 12:00

Seguici su facebook | e su Instagram

Fai ripartire la vita!

Pagine / Fai ripartire la vita!

 
FAI RIPARTIRE LA VITA
 
Il Progetto

LA RETE DI TUTTI, di concerto con gli Istituti Scolastici ad essa afferenti, nell’ambito delle attività di promozione e sviluppo della donazione di sangue periodica, promuove un corso ed un successivo Concorso su “donazione periodica di sangue e rianimazione cardio-polmonare (BLS)”allo scopo di fornire, ai giovani studenti degli Istituti Superiori Secondari, più approfondite nozioni sulle problematiche sanitarie di primo soccorso e su salute e corretti stili di vita.

Stato dell’arte
Allo stato attuale si stima che, in Italia, soltanto il 5% della popolazione sia in grado di fare una pronta e corretta diagnosi assistendo ad una perdita di coscienza e – in caso di arresto cardiorespiratorio – a supportare il paziente con manovre di rianimazione di base atte a dare il minimo apporto di ossigeno al cervello, in attesa dell’arrivo di un mezzo di soccorso adeguato.

Obiettivi e finalità

  • Organizzare un Corso di BLS (basic life support) per gli studenti delle scuole superiori;
  • Mettere in contatto gli studenti col mondo del volontariato impegnato nella donazione di sangue;
  • Far avvicinare, con maggiore consapevolezza, gli studenti alla donazione di sangue e emocomponenti periodica e volontaria fornendo loro nel contempo una migliore conoscenza sulle nozioni di primo soccorso e corretti stili di vita;
  • Organizzazione, al termine dei Corsi, di una competizione interscolastica tra le squadre che, per ogni scuola, si saranno distinte in termini di punteggio acquisito a fine corso. Come fine di maggior stimolo a una partecipazione più determinata e responsabile.

Requisiti di partecipazione

  1. Sono ammessi a partecipare esclusivamente gli studenti che frequentano le classi IV e V degli Istituti Secondari Superiori della Regione Lazio. Sono escluse forme di collaborazione esterna agli Istituti scolastici di qualsiasi genere;
  2. Gli studenti partecipanti possono organizzarsi in gruppi di lavoro autonomi appartenenti alla stessa classe o a classi diverse, purché del medesimo Istituto;
  3. Ogni gruppo classe può essere costituito da un minimo di n. 10 a un massimo di n. 25 studenti;
  4. Il partecipante, facente parte di un gruppo di lavoro, non può aderire ad altro gruppo;
  5. Ciascun Istituto, valutati gli studenti migliori nella pratica della rianimazione cardio-polmonare (BLS), potrà partecipare come gruppo unico al concorso finale che vedrà competere i vari Istituti aderenti.
  6. Gli studenti maggiorenni saranno addestrati anche all’utilizzo del defibrillatore semi-automatico (DAE)

Linee Guida
Ogni classe, preventivamente, dovrà partecipare alle seguenti lezioni:

  • Una conferenza sulle tematiche della donazione di sangue e dei suoi emocomponenti (svolta per una o più classi), sulla prevenzione delle malattie sessualmente trasmesse, rischi per la pelle dei tatuaggi e piercing;
  • 2 ore: cenni di anatomia (apparato cardiocircolatorio e respiratorio) e spiegazione delle manovre BLS (basic life support).
  • 2 ore: esercitazione BLS su manichino.
  • 2 ore: esame quiz e pratico.

Fasi del concorso

  • Apertura ufficiale del concorso: Le classi di ogni Istituto potranno presentare le candidature secondo le modalità descritte nel Bando pubblicato sul sito di LA RETE DI TUTTI, www.lareteditutti.org;
  • Le iscrizioni dovranno pervenire entro e non oltre il …………………. presso la segreteria de LA RETE DI TUTTI;
  • In base alle iscrizioni pervenute il medico istruttore e il direttivo di LA RETE DI TUTTI, in accordo con i docenti degli Istituti scolastici aderenti, fisseranno i giorni e gli orari delle attività obbligatorie;
  • La giornata conclusiva verrà svolta nel pomeriggio/mattina del mese di ……… 2017;
  • Scelta finale: Nella giornata conclusiva la Commissione giudicante (formata da dirigenti associativi/medici/insegnanti) sceglierà, tra i gruppi scolastici partecipanti, il gruppo che è in grado di praticare la procedura BLS nel miglior modo possibile (nella valutazione finale di merito verrà considerato il numero di donazioni che ogni istituto avrà ottenuto nella/e giornata/e di donazione organizzate nell’anno scolastico in corso.
  • Agli Istituti partecipanti verrà consegnata una targa di partecipazione all’attività e un manichino per continuare ad esercitarsi nella rianimazione cardiopolmonare;
  • All’Istituto del gruppo vincitore verrà consegnato, inoltre, un defibrillatore portatile e agli studenti del gruppo un riconoscimento.




 
 

 
 
Corso di primo soccorso pediatrico: le emergenze pediatriche
 

PER CHI?

Il corso è aperto a tutti ed è consigliato in particolare per : genitori, nonni, personale scolastico e delle mense, baby sitter,

animatori, allenatori delle giovanili.

DURATA DEL CORSO

6 ore, divise in due incontri da 3 ore ciascuno

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso vuole fornire quelle nozioni di primo soccorso atte a fronteggiare eventuali emergenze sanitarie per i bambini (di tutte le età pediatriche). Il corso si occuperà di tutte le emergenze sanitarie che possono capitare

e che devono essere gestite prima dell’arrivo dei soccorsi .

GLI OBIETTIVI

- Elencare le procedure per un corretto allertamento del Servizio Sanitario d’Emergenza;

- Riconoscere i segni e i sintomi delle patologie pediatriche più frequenti;

  • Fornire un’appropriata assistenza durante un’emergenza sanitaria ad una vittima in età pediatrica;

- Dimostrare l’abilità  nel  prestare il primo soccorso.

LA PARTE TEORICA DEL CORSO

Il corso sarà presieduto da un medico o  un infermiere esperto in emergenze. Con l’ausilio di  Slides si illustra:

– Concetto di emergenza

– La percezione del pericolo e la paura

    • Quali sono i punti chiave del primo soccorso pediatrico

– La sequenza di azioni da eseguire nell’emergenza

      • Quando e come praticare le manovre di rianimazione
      • Quando e come praticare le manovre di disostruzione

– Comunicare con i soccorritori

Argomenti trattati nella sessione teorica:

- Chiamata di emergenza;

- Manovre disostruzione da corpo estraneo;

Primo  soccorso pediatrico:

Difficoltà respiratoria - Febbre - Convulsioni - Disidratazione - Vomito - Diarrea - Dolore addominale - Reazioni allergiche - Epistassi (sanguinamento dal naso) - Ferite - Ustioni - Trauma cranico - Traumi osteo articolari Lesioni da organismi marini - Semi-annegamento e annegamento - Avvelenamento e intossicazione Sincope (svenimento) - Altri tipi di dolore: mal d’orecchio- mal di testa- mal di denti.

LA PARTE PRATICA DEL CORSO

I partecipanti sono divisi in piccoli gruppi e ciascuno di loro prova più volte le manovre di disostruzione pediatriche con manichini pediatrici (lattante). Gli istruttori vi seguono in ogni fase e le manovre sono ripetute fino a quando eseguite correttamente da tutti i partecipanti. Per dare maggiore sicurezza e capirne l’utilità si utilizzano

scenari legati a situazioni di emergenza che si possono verificare nella normale vita dei nostri bambini.

Prove pratiche:

  • Manovre di disostruzione da corpo estraneo;

- Medicazioni, bendaggi e fasciature.

 


 

Donare sangue nelle Scuole a Roma


 

 

 

Orari di apertura

Ricordate di dichiararvi donatori de "La rete di tutti".

Lunedi8:00 - 11:30
Martedi8:00 - 11:30
Mercoledi8:00 - 11:30
Giovedi8:00 - 11:30
Venerdi8:00 - 11:30
Sabato8:00 - 11:30
Domenica8:00 - 11:30

Perchè donare da noi?

Lavoriamo bene ed aiutiamo tutti

Dove siamo